PIANETARBERESH

Discussione libera in libero mondo

domenica 14 dicembre 2008

Pianetarberesh cammina da solo

Finalmente Pianetarbersh cammina da solo.
Molti sono gli interventi che dibattono su vari temi attuali che interessano la comunità.
Questo era l’obiettivo che ci eravamo promessi al momento della messa in rete del diario.
Per questo non è necessario l’intervento dei moderatori per guidare il dibattito.
Siamo convinti esattamente del contrario: un diario libero in rete non ha bisogno di moderatori. Di conseguenza abbiamo volutamente diradato i nostri interventi.

Ultimamente due sono i post che meritano a nostro avviso una puntualizzazione.
Il primo riguarda l’intervento di Tommaso Ferrari su un periodico locale ed ha come tema l’annosa questione dell’unione dei due comuni di Civita e Frascineto.
Su questo vogliamo dire la nostra.
Abbiamo volutamente ritardato il nostro intervento perché speravamo tanto in una presa di posizione ufficiale del nostro sindaco sulla questione.
L’attesa è stata vana. Al nostro primo cittadino la penna pesa quanto una trave.
Nella speranza che prima o poi prenda una posizione ufficiale, noi diciamo la nostra.
Nell’intervento articolato, Tommaso Ferrari sostiene che l’unione dei due comuni farebbe risparmiare allo Stato alcuni stipendi da assessore, da sindaco, da ufficio tecnico e cosi via.
A questo noi ribadiamo che una pura visione della questione in termini “ragionieristici” non interessa. È esattamente vero il contrario. Tutti sappiamo che in Calabria (e nel meridione in generarle) il maggior datore di lavoro è lo Stato in quanto tale. L’eliminazione di queste figure va ad incidere ancora di più sulla già misera economia delle comunità, con il risultato che il risparmio di poche migliaia di euro all’anno non risanerebbe – neanche se tutti i comuni piccoli d’Italia si fondessero tra di loro – l’enorme voragine del debito pubblico nazionale.
Per cui la fusione dei due paesi , dal punto di vista meramente economico , non ha alcun senso.
Andiamo a toccare l’aspetto culturale.
L’unione dei due comuni avrebbe effetti devastanti sotto il profilo della conservazione dell’etnia in quanto Frascineto di arberesh ne ha ben poco.
Civita ha un “quid” in più che, portato nel calderone unico, si annullerebbe con conseguenze nefaste, soprattutto per i civitesi che ne fanno bandiera di questo e ne traggono anche un profitto economico non indifferente.
La presenza di artigiani a Frascineto e l’assenza di queste figure a Civita non può essere motivo di fusione dei due comuni. È una mera scusa. Entrambi i paesi distano pochi chilometri da Castrovillari; in questa città sono presenti le figure elencate e quindi non costa nulla chiamarli per un intervento di riparazione di un televisore o di un rubinetto.
Da anni i due paesi sono integrati con i castrovillaresi. Ci sono centinaia di matrimoni misti. E allora cosa vogliamo fare? Il ghetto degli FRASCIFTA?
Già il nome preclude una dominante…
Per quanto riguarda i servizi. Si possono ottimizzare anche senza la fusione dei comuni. Basta un semplice protocollo di intesa.
Ci pare anzi che è stato già fatto. Infatti è notizia di questi giorni che è stata siglata proprio a Frascineto (ed il sindaco Braile – ovviamente – ne è diventato il presidente) una Associazione Temporanea di Scopo (se qualcuno ci spiega cosa significa ne siamo grati) denominata PIAR “ARCOPOLLINO”.
Inoltre ci siamo dimenticati che lo stesso partito del quale Tommaso Ferrari è un notevole rappresentante negli anni passati si è battuto molto per il riconoscimento di un provvedimento – che poi è diventato legge – in difesa dei piccoli centri, oggi ci pare a dir poco ridicolo che si dimentichi questa norma e si voglia baipassarla.
Pertanto noi rigettiamo al mittente la proposta di fusione dei due comuni e siamo pronti a sottoscrivere qualsiasi protocollo di intenti – nelle rispettive peculiarità – da portare avanti per rimarcare le proprie tipicità.
Infine suggeriamo al nuovo presidente PIAR di abbandonare l’etnia e lavorare molto affinché Frascineto diventi la città del vino; così come suggeriamo al sindaco di Civita di lavorare verso una maggiore identità arbereshe della comunità.


Altro evento la festa dell’immacolata.
Noi per motivi di lavoro non abbiamo potuto partecipare in prima persona alla manifestazione.
Riportiamo quindi i commenti dei cittadini registrati al solito nostro punto di conversazione.
Una manifestazione, nata con l’intento di promuovere i vignaioli civitesi è finita con l’essere sponsorizzata dai vini di Albano Carrisi.
Una regola fondamentale presente anche nelle figurine della perugina esclude la partecipazione al concorso di familiari, parenti, congiunti e quant’altro.
Un’altra regola parla invece di vignaioli e non di produttori di vino.
Una occasione perduta ed una manifestazione scaduta.

9 commenti:

Antonio Massaro ha detto...

Egregio sig. Maestro,
purtroppo é vero, é arrivato il momento di pensare al futuro in termini" ragionieristici" se vogliamo immaginare una pubblica amministrazione efficiente. Il tempo dei campanilismi é destinato ad estinguersi o meglio dobbiamo fare di tutto affiché cio' avvenga.
Con Frascineto l'unione dei Comuni é a mio modesto avviso impraticabile se non altro per l'orgoglio etico che contraddistingue le due comunità.
Anche l'intervento dell'amico
Ing. Ferrari lo considero soltanto un spot elettorale, vi sono state diverse occasioni sulle quali vi era la possibilità di intervenire e porre l'attenzione sulla possibile collaborazione con Civita:
800.000,00 euro praticamente sperperati per la costruzione(ancora non praticabile) di una strada di collegamento con piano Ratto... a cosa serviva? Perché non si é pensato di ammodernare la rete viaria esistente sul Comune di Civita?
Il "Museo delle Icone" perchè non si è pensato di realizzarlo a Civita dove il flusso turistico é decisamente superiore?
Dove'erano i geni della finanza in quei periodi?
Perché non hanno posto opposizione o fatto qualche intervento in merito?
Tra le amministrazioni di Civita e Frascineto vi é un ottimo rapporto di collaborazione ma quando si tratta di investimenti... ognuno pensa al proprio tornaconto elettorale senza preoccuparsi di creare infrastrutture utili ad entrambi.. quindi ognuno per sé..

Ps. per quanto riguarda la manifestazione dell'immacolata, il mio era un intervento a mo di sfotto'... a Civita siamo tutti cugini e parenti.. che facciamo non partecipa nessuno?

Anonimo ha detto...

Caro maestro questa è la sua posizione personale dove si evince una totale disattenzione su quello che accade attorno il terriotorio che lei vive. Pecca di scarsa consapevolezza se pensa sul serio che la nostra cugina Frascineto ha poco di arberesh: mi sembra, e nei discorsi e convegni fatti, che l'unica vallja rimasta, nella sua struttura artistica, sia proprio quella di Frascineto (vedi il canto di Skanderberg). Certo siamo bravi a prenotare i gruppi folk prima di loro, anche se , a quanto pare, l'amministrazione Braile dal suo insediamento ha abbandonato la visione folclorica dell'evento puntando sulla forma spontanea della famosa "ridda" e espressioni annesse.Siamo bravi nel promuovere e abbinare la nostra cultura al nostro paesaggio e alla gastonomia, ma il successo, non si misura solo tra le patinate riviste e il profumo dei ceci. E il discorso lingua?che lingua parliamo nelle nostre case?nei luoghi pubblici?lasciamo perdere... Per quando riguarda Tommaso Ferrari, c'è da dire che da sempre manifesta liberamente la propria posizione, senza influenze politiche e portando buoni contributi per la terra che gli sta sotto i piedi, mettendoci sempre la sua faccia e il suo nome. Civita e Frascineto sono fatte da persone che ogni giorno vivono il loro territorio con l'amarezza delle occasioni mancate. Il vino, il paesaggio e la nostra cultura sono costantemente oggetto di infinite discussioni. Frascifta a parte lavoriamoci tutti, nel rispetto delle autonomie e della nostra grande e affascinante identità.

Anonimo ha detto...

MA QUANTO SONO BRAVI I GERMANI EM-FIL SONO COSì BRAVI DA FARE DA MAESTRI. A LORO LA PENNA NON PESA MAI BRAVI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

LE ULTIME PAROLE FAMOSE......

Anonimo ha detto...

Pianeta arberesh è povero di idee.
Discussioni sterili e scarso attivismo.
Ma state tutto il giorno al caminetto? Che ne sarà del nostro territorio? In che mani sarà alle prossime? E la comunità montana, come spende i suoi soldi? In ipotetici educational tour che invece di avere un pubblico di giornalisti o agenti di viaggio (come previsto dal bando) ha 4 povere anime che non si sa che ruolo hanno e si prendono un misero attestato per aver partecipato ad un corso di fomazione sulle comunità arbreshe che di educational tour ha poco e niente. Ma sapete cos'è un educational tour? Sapete a chi è stato dato l'incarico professionale? Ad un giornalista o ad una guida turistica???? Alla "modica" cifra di 10mila euro!!!! poveri noi! L'ignoranza impera su di noi. Io ho scelto di andarmene almeno. Qui non c'è spazio per le persone qualificate, anzi danno fastidio. Evviva l'ignoranza!

Anonimo ha detto...

Eh si che si capisce..pianetaarbreshe cammina da solo..proprio da solo..solo solo..solissimo..

Anonimo ha detto...

Caro maestro, Frascineto è già Città del Vino da parecchi anni,tanto è che nel giugno 2008 si è svolta prorio a Frascineto e dintorni la convention Dell'associazione Nazionale Città del Vino di cui tra l'altro Se non ho letto male,il Sindaco di Frascineto è membro della giunta esecutiva ,io mi preoccuperei di far diventare anche Civita, associata a Città del Vino.Spiegami poi perchè Civita dovrebbe avere l'esclusiva nei confronti di altri paesi arbereshe riguardo l'etnia.

Anonimo ha detto...

O mamma li turchi!!! mi ribalto nella mia tomba. Mi esprimo in lingua italiana per farmi capire qui a Civita. Perdonatemi se non conosco il dialetto calabrese della Valle del Raganello!Mi chiedo, se Civita, ancora oggi possa essere definito un paese arbereshe (kliçi KLumshti e Kliçia a parte) oppure il paese appartiene all'ombra di quella che definiamo cultura albanofona. Povero me. Dove sono finite le mie gloriose battaglia contro i turchi infedeli ed esurpatori...
Polemiche a parte vi ringrazio per il busto che ricorda la mia effige, anche se con molto ritardo rispetto ad altre comunità.
Skanderbeku & Dedi Skura

Anonimo ha detto...

scusate sono ignorante in materia ma devo fare delle ricerche su dedi skura...nn trovo nulla...potete aiutarmi????''grazie