PIANETARBERESH

Discussione libera in libero mondo

lunedì 13 ottobre 2008

Ricordiamoci di questi...


Il bello di internet sta proprio nella libertà di tutti di dire quello che si vuole.
Ci sono persone o individui che ne sanno approfittare ed altri che invece continuano ancora ad offendere o ad inveire con minacce palesi o occulte verso il nostro gruppo di lavoro (non ci preoccupano più di tanto) o, peggio, verso coloro che scrivono firmandosi.
Purtroppo anche questo fa parte della rete.
Abbiamo lasciato trascorrere un po’ di tempo dall’ultimo post proprio per vedere dove si andava a parare. Ne sono “usciti” interventi veramente strani (da Settembrini alle solite offese di rito verso Antonio Massaro).
Nessuno però ha risposto al nostro quesito.
Sembra che viga una regola non scritta di eludere di proposito gli argomenti da noi posti in discussione. È un caso? Non si è in grado di rispondere? Non si vuole rispondere ? Oppure lo si fa apposta a portare il discorso su futili ed inutili argomenti che non interessano i nostri lettori?
Gradiremmo una risposta.

Ricordiamoci di questi….
Ad ogni modo veniamo alla nostra discussione ponendo una questione che abbiamo appreso – con molta incredulità – qualche giorno fa in piazza al solito punto del pettegolezzo.
Tra il serio e il faceto diversi amministratori e consiglieri, in più occasioni, hanno affermato che al comune non vogliono gente locale a lavorare.
Ci è sembrato una vera idiozia.
Poi, a distanza di giorni, la battuta è stata ridetta da un altro consigliere.
Anche in questa circostanza non abbiamo dato peso alla affermazione (evidentemente era anche scarso il peso del consigliere in giunta).
In questi giorni qualcuno dei nostri collaboratori ha notato che un nuovo volto frequenta con periodicità il nostro palazzo comunale.
Dalle prime informazioni prese risulta essere il nuovo geometra comunale.
E sono quattro.
Quattro i posti persi o ricoperti da altre persone a scavalco provenienti da altri paesi e con doppio o triplo incarico.
Ricordiamo – solo a futura memoria – che abbiamo perso il Segretario comunale all’indomani dell’insediamento dell’amministrazione Blois (costava troppo è la motivazione ufficiale) a favore di un funzionario a scavalco da dividere con altri comuni.
Poi abbiamo perso il ragioniere (a favore del sindacato) sostituito con uno proveniente da Trebisacce, già pensionato, a discapito di un civitese; oppure a discapito della ragioniera Vito che nonostante una sentenza del Consiglio di Stato – mai applicata – quest’ultima è costretta a viaggiare tutti i giorni per raggiungere la sede di lavoro.
Poi abbiamo perso un posto da vigile urbano. Per risparmiare, ovviamente!!!
Non parliamo dello Sportello Linguistico. Quando un civitese ha osato fare domanda hanno immediatamente annullato il bando per riproporlo subito dopo con una clausola vessatoria nei confronti dei civitesi per poterli escludere a priori.
È andato in pensione l’autista dello scuolabus è ci si è ben guardati dall’assumere un'altra unità lavorativa dotata di idonea patente di guida.
Oggi siamo venuti a conoscenza che Pino Corrado, dirigente dell’ufficio tecnico di lungo corso, è andato in quiescenza dal primo settembre e da chi è stato sostituito? Da un altro geometra preso a mezzadria con altri comuni.
Sorge spontanea la domanda: perché?
Quali sono le remore che frenano i nostri amministratori ad assumere nuovo personale in un turn over ordinario?
Non ci è dato a sapere.
E non diteci che non ci sono soldi.
Perché un comune senza segretario, senza ragioniere, senza geometra, con un solo vigile urbano quale prospettiva di sviluppo offre ai suoi cittadini?
A questo punto se proprio non c’è più nulla da fare (come sostengono molti nostri lettori) basta prendere il coraggio a due mani e portare le chiavi al prefetto.
Alle prossime elezioni ricordiamoci di questi…

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Siamo troppo ipocriti o forse menefreghisti o addirittura senza un benchè minimo coraggio per esprimere la nostra opinione!Civita è diventato il paesello della superficialità, delle mode che comunque bisogna seguire per essere al passo con i tempi e non con l'espressione più alta e più matura di ciò che veramente conta!Tren'anni fa lo scenario politico era lo stesso!Qualcuno lo aveva cambiato!Siamo ritornati come prima!Gregge senza pastore!Ma la cosa più penosa, a malincuore, devo ammettere che non si vedono vie d'uscita!Riflettiamo soprattutto per i giovani.
Un sorriso per tutti.

Anonimo ha detto...

Nome Azienda luca stamati
Area Funzionale Finanza e credito/banche
Posizione/Titolo Luca Stamati
Descrizione per ampliamento rete vendita, cerchiamo mediatori creditizi e segnalatori in tutta la regione. Trattamento provvigionale ai massimi livelli. possibilità di gestire il lavoro in piena autonomia con regolare contratto.
Contratto A progetto/Autonomo
Riferimento Luca Stamati
Comune Cosenza (CS)
Fonte "Repubblica".
La candidatura partenopea aveva un senso...... o meglio si puo' valutare.

peppino marchese ha detto...

Complimenti al Sindaco, all'amministrazione comunale e a tutti quanti hanno partecipato e reso possibile la visita del Presidente della Repubblica Albanese.
Ho visto e letto i vari servizi su internet.
Molto bella la galleria fotografica su Acalandros Tour con esaustivo articolo annesso.

peppino marchese ha detto...

Dimenticavo...
Quando potremo finalmente passeggiare in piazza, o tornare alle ns case, senza essere ostaggi del traffico e dei parcheggi selvaggi?
Scusatemi se mi ripeto anche a distanza.......
So che il Sindaco e l'amministrazione dopo l'insediamento stavano vagliando delle soluzioni. A che punto siamo?
Auguri di buon lavoro

Anonimo ha detto...

In tutti i commenti lasciati da anonimi e non, nessuno cerca di rispondere ai quesiti del Maestro. Sempre discussioni fuori tema e che scansano le questioni di fondo.
Per favore, potreste rispondere, anche da anonimi e possibilmente senza insulti, ai temi lanciati dal Maestro?
Grazie, un vostro attento lettore.

pippi calzelunghe ha detto...

Cogliendo l'invito dell'ultimo "Anonimo", cioè rispondere nel merito alle provocazioni del maestro ho deciso di dire "ANONIMAMENTE" la mia.
Il maestro faceva riferimento nel suo intervento a:
Segretario comunale (Civitese seppur d'addozione), ragiorniere (Civitese DOC) , vigile urbano (Civitese DOC) e spiegava anche i motivi per i quali non possono dare il loro "prezioso" contributo alla gestione degli uffici comunali.
Sicuramente il sindaco e l'amministrazione tutta avrà i suoi buoni motivi per non richiedere più il "prezioso" contributo di professionalità "locali". Per quanto mi riguarda desidero solo che negli uffici ci sia gente competente indipendentemente da razza, religione, colore, opinione, dialetto usato, colore dei capelli etc.
Ma visti i risultati con i nostri "locali" mi permetto di fare i miei complimenti al sindaco e all'amministrazione tutta per la scelta (Se è vero cio che afferma il maestro).

luca stamati ha detto...

Anonimo ha detto...
"Nome Azienda luca stamati
Area Funzionale Finanza e credito/banche
Posizione/Titolo Luca Stamati
(...)Riferimento Luca Stamati
Comune Cosenza (CS)
Fonte "Repubblica".
La candidatura partenopea aveva un senso...... o meglio si puo' valutare." Di grazia potrei sapere che cosa significa?????

Anonimo ha detto...

Egregio Dott. Stamati,
vista la Sua intenzione di rientrare in terra natia,valutiamo attentemente una Sua candidatura per la guida del nostro piccolo comune.

luca stamati ha detto...

la mia intenzione di rientrare in terra natia????
e quando l'avrei deciso?? e Lei come lo saprebbe???
e poi...quella "fonte "repubblica" ????

luca stamati ha detto...

invece per chi ha un pò di curiosità, tempo e voglia può cliccare sul seguente link...
http://pangeablu.blogspot.com/2008/10/napoli-la-vergogna-bipartizan-del.html
-:)