PIANETARBERESH

Discussione libera in libero mondo

sabato 6 settembre 2008

Agosto civitese

Dove eravamo rimasti? Disse un grande presentatore al ritorno in video dopo una lunga assenza…
Per fortuna la nostra meritata vacanza lontano dal paese ha permesso di ritemprarsi, rilassarsi e darsi un occhiata in giro per vedere cosa fa la “concorrenza”.
Per questo non abbiam potuto partecipare alla estate civitese.
Ne abbiamo raccolto in questi giorni le impressioni dei civitesi rimasti e ne scriviamo un resoconto.
Come al solito e come le edizioni passate anche questa “puntata” del ferragosto civitese non è brillata né per idee nuove né per un programma innovativo ed originale.
Molti hanno parlato della solita solfa.
In molti hanno parlato male del programma sia perché è stato fatto all’ultimo momento sia perché senza un fondo congruo a disposizione non si possono organizzare feste.
Un altro motivo è sicuramente cercare di capire per chi si fa il ferragosto: se per gli ospiti o per la cittadinanza.
Poi si tratta di capire quale tema portare avanti (l’essere arberesh e l’appartenenza ad un Parco): in questo caso nel programma non si menzionava nessun evento con queste caratteristiche.
Forse è il caso di chiedere all’Ente parco il ritiro del contributo in quanto in tutto il programma non è stata organizzata nessuna serata a tema.
Se invece il programma è stato pensato per la comunità allora i rumori delle varie “cover” (siamo alla frutta rispetto agli anni passati quando almeno suonava il gruppo originale) è stato sufficiente a far passare a “Zia Maria” e Zia Teresa” un paio d’ore di relax dopo cena.
Con questo si vuole fare turismo?
Per piacere!
E la Pro loco? Forse è il caso che rassegni le dimissioni in toto visto che non ha il becco di un quattrino ed è la “longa manus” dell’amministrazione incapace di programmare per tempo qualsiasi evento.
“Basta che si fa qualcosa” è il motto del sindaco, raccontano alcuni suoi collaboratori.
Noi non sappiamo se sia veramente così. Invece abbiamo avuto la certezza che la comunità è rassegnata in attesa di tempi migliori, se mai verranno.
La rabbia aumenta ancora di più, guardandosi in giro. Già nel vicino comune c’è stata una tre giorni di folklore internazionale; non parliamo poi dei paesi lucani del Parco, altrimenti il “mal di pancia” aumenta in potenza esponenziale, perché basta guardare il pieghevole di trenta pagine di Viggianello oppure quello di Rotonda (24 pagine) dove le rispettive amministrazioni comunali hanno investito 60000 euro (il comune di Viggianello) oltre ai denari messi a disposizione dalla APT e dall’assessorato al Turismo (provinciale e regionale) e i risultati si sono visti: serate con Angelo Branduardi, concerto di musica classica in montagna a ferragosto, la Tosca ed escursioni nel Parco nazionale del Pollino a Viggianello, solo per citarne un esempio .
La nostra Pro Loco insieme con l’Amministrazione comunale è miope. Non si guarda in giro. Non ha contatti con le Pro Loco del circondario. Non aderisce a nessuna organizzazione di categoria. Un nostro collaboratore racconta che a Viggianello, per esempio, la Pro Loco distribuiva gratis un opuscolo a colori ben fatto del coordinamento delle Pro Loco lucane del Parco.
Per la verità una serata “interessante” a detta di molti è stata quella del gruppo musicale di Pietro Carlomagno: bello il repertorio, ottima la musica, ottima l’attrezzatura ed ottima l’esecuzione dei brani.
Che dire?
Speriamo nella prossima edizione…

13 commenti:

Anonimo ha detto...

caro maestro!
due osservazioni:
1.per capire a fondo cosa succede a Civita durante l'estate civitese forse sarebbe il caso che tu faccia non "fuori" ma... a Civita la tua meritata vacanza (ah!ah!ah!).
2. a proposito di cover originali e cover copiate, la domanda per dirla alla Lubrano maniera sorge spontanea: Il gruppo musicale "interessante" cui tu ti riferisci non è stata poi la cover
(la fotocopia sbiadita) del gruppo dell'avvocato?

Cucu' ha detto...

Ma l'avvocato fa ancora parte di un gruppo musicale? Io da quel che ho sentito durante la mia breve permanenza ho capito che l'associazione Astra si è sciolta e non vado oltre (i motivi sono sempre gli stessi.. economici...!),infatti non ho avuto il piacere di ascoltare le note dell'avvocato durante una serata musicale.
Ritornando alle manifestazioni estive vorrei ricordare al maestro che é vero che la politica fà la sua parte, ma é anche vero che gli operatori commerciali civitesi non si distinguono certo nel elargire contributi economici.
Del resto in attesa che il maestro rientrasse dalle ferie ho dato uno sguardo a qualche sito paesano ed ecco la sorpresa ... un nuovo ristorante!!
Si proprio cosi'.. peccato che dell'esistenza del
"Ristorante Gran Canyon" ne siano a conoscenza in pochi, infatti io sapevo si trattasse di un'Ostello della Gioventu',ma dal quel che leggo sul sito ufficiale del Comune , si tratta di ristorante, sarà che neanche il presidente della proloco sapesse nulla quindi niente contributo????

Antonio Massaro ha detto...

Lascia stare l'associazione astra, ne ho sentito parlare per un mese!
E' stato il gossip dell'estate civitese,se ne sono dette di tutti i colori,passando dalle critiche artistiche a quelle di carattere personale, come dire la ruota gira.. Questo comunque non é secondo me argomento da trattare sul blog in quanto si riferisce a problemi personali degli adepti, ma una domanda devo farla:
dove trovo il cd su Civita e le sue tradizioni che il Comune ha commissionato al rappresentante di tale associazione? Se non sbaglio l'importo del lavoro ammontava a 3000,00 euro ed é stato finanziato con contributi regionali, ci terrei tanto a farlo vedere a qualche mio amico, se sapete qualcosa fatemi sapere.
Comunque ,Maestro ben tornato.... , ed io continuo a firmarmi nonostante le minacce velate...

Anonimo ha detto...

L'unica cover band è stata quella di Rino Gaetano.
l'originale non era disponibile causa decesso.

Anonimo ha detto...

massaro non ti basta aver sputato veleno ancora continui adesso con il cd,ma perchè non pensi agli affari tuoi e a quello che hai fatto negli anni scorsi quando sei andato in collegio e cerca di finirla.

Ergastolano ha detto...

Come vi scaldate...., la mia é una semplice domanda:
dov'é finito il lavoro commissionato e rendicontato dal comune con i fondi regionali?
Alla Corte dei Conti l'ardua sentenza!!!

ps. ASSOLTO PERCHE' IL FATTO NON E' REATO!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Anche Andreotti è stato assolto

Andreotti ha detto...

Firma il commento se sei tanto informato/a.....,ma perché invece di tirar in ballo situazioni personali non rispondi ad una domanda che un qualsiasi cittadino potrebbe fare visto che esistono delle delibere? e se le domande te le ponessero altre persone che potevano fare lo stesso lavoro o anche meglio tipo Pisarra e Rovitti ????

Nicola Di Turi ha detto...

Andreotti non è stato assolto ma prescritto per aver commesso il reato di associazione a delinquere fino alla primavera del 1980.
Di seguito ci sono le cinque righe che lo condannano e il link della sentenza completa.
Buona lettura...


.....PER QUESTI MOTIVI
La Corte, visti gli artt. 416, 416bis, 157 e ss., c.p.; 531 e 605 c.p.p.; in parziale riforma della sentenza resa il 23 ottobre 1999 dal Tribunale di Palermo nei confronti di Andreotti Giulio ed appellata dal Procuratore della Repubblica e dal Procuratore Generale, dichiara non doversi procedere nei confronti dello stesso Andreotti in ordine al reato di associazione per delinquere a lui ascritto al capo A) della rubrica, commesso fino alla primavera deI 1980, per essere Io stesso reato estinto per prescrizione.....

LINK: http://damianorama.wordpress.com/2008/05/19/il-processo-andreotti-la-sentenza/

Antonio Massaro ha detto...

Chissà quando toccherà a Fassino e Prodi se sarai cosi' veloce nel reperire le sentenze!!!!
Ciao Nicola sei in Toscana o ancora in Calabria???

Nicola Di Turi ha detto...

Ciao Antò sono ancora a Civita..
Ho parlato di Andreotti perchè l'anonimo ha citato lui e si da il caso che tutta Italia sa che Andreotti è stato assolto.
Visto che è una balla colossale a cui tutti credono ho voluto riportare i fatti e quindi la condanna (non assoluzione).
Per quanto mi riguarda, se si fosse parlato di membri di sinistra avrei fatto lo stesso.
Purtroppo è così difficile trovare una condanna per associazione mafiosa a Prodi o Fassino che non ci sono proprio riuscito...

Anonimo ha detto...

In ogni caso il paragone con Andreotti, Prodi, Fassino ecc. mi sembra eccessivo. Anche tra chi delinque ci sono le classiche differenze-
Uomini, uominicchi,mezzi uomini e quaquarequa.
L'ultima definizione mi sembra più corretta ed appropriata.
Ma bisogna proprio essere facce di culo a questo mondo per non provare la "madre" della vergogna.
Ma stattene in esilio.........

quaquaraquà ha detto...

Invece di masturbarti mentalmente pensando alla mia faccia... firma i commenti e rispondi .... alle domande!!!
Ps. preferisco l'esilio piuttosto che condividere le giornate con persone arroganti e ignoranti come te e se non te ne sei accorto/a .. sono tanti a pensarla cosi'!!!